Country Party, country first

Nella tradizione anglosassone c’è un’espressione: country party, cioè Partito della Nazione. Io credo che l’Udc debba qualificarsi innanzitutto così, come il Partito della Nazione. Non perché abbia un’aspirazione egemonica e totalizzante. Ma, al contrario, perché deve porsi al servizio degli interessi generali, del bene comune. Un partito moderno, liberale e moderato, perno di un’ “Alleanza del Futuro”, di cui noi rappresentiamo l’embrione, il punto da cui ripartire per costruire un nuovo cammino. Ma un partito così ha senso se riesce non tanto a staccare correnti o pezzi di nomenklatura ai partiti maggiori, quanto a raccordarsi con i settori poco rappresentati nella politica attuale. Con i lavoratori dipendenti stanchi di essere superati in autostrada dai Suv degli evasori cui pagano le medicine e le scuole ai figli, indignati con un governo pronto a varare condoni e scudi vari e delusi da una sinistra che nel 2006 aumentò l’aliquota Irpef proprio al ceto medio dipendente; con i giovani professionisti delusi da una politica gerontocratica e gerontofilia, incapace di ascoltarli; con le famiglie, numerose e non, al centro di continui proclami e spot, rimaste in attesa del miraggio del quoziente familiare. Il nuovo partito dovrà essere quindi in grado di stipulare un’alleanza forte e coerente con i ceti e le categorie che rappresentano la vera ricchezza d’Italia e che invece non sono adeguatamente rappresentate. Molti italiani trarrebbero vantaggio da una politica che premiasse il merito e imponesse la responsabilità, che riconoscesse i diritti e facesse rispettare regole e doveri.

Ecco qual è la mia idea di Centro. Ecco qual è la mia idea di Partito della Nazione. Per il bene dell’Italia tutta!

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Federica Taddei  On 10 agosto 2010 at 16:42

    Ottima considerazione Giuseppe, a quanto puoi vedere però tutti sono presi a scaricarsi barili di..insulti diciamo..addosso. Non si considera mimimamente il cambiamento della società e si continua a voler imporre una logica di sistema ormai anacronistica! Molti però sono stufi e dicono basta. Questi molti non sono contestatori “comunisti”, bensì uomini e donne meritevoli quanto meno di vivere degnamente e in maniera trasparente, non nella “torbidità” che si continua a voler riproporre.

    • Giuseppe Portonera  On 10 agosto 2010 at 16:47

      Sono pienamente d’accordo con te, Federica. La “torbida” società in cui viviamo deve essere cambiata e bisogna farlo partendo dalla base: dalla convinzione, cioè, che in Politica vengono prima gli interessi personali e solo dopo il bene del Paese. Proprio in virtù di questa assurda idea, i nostri amministratori (o presunti tali) preferiscono urlare e gridare al complotto, anziché confrontarsi serenamente e civilmente: quando capiranno che il Bene Comune, il Bene della Nazione, viene prima di tutto?

  • giuseppe di pietro  On 11 agosto 2010 at 11:27

    Condivido con quanto detto da te Giuseppe sull’idea di partito della nazione, e di come e di come ancora il cd terzo polo sia in fase emrionale, secondo la mia opinione l’idea del Partito della Nazione dovrebbe essere la risultante di quel modo di fare politica basato su di un progetto di governo e su un programma destinato a durare nel tempo, in sostanza la casa dei moderati dove le battaglie più belle si debbono vincere sul campo, con il riscontro dell’adesione popolare basato su di un progetto politico amministrativo, dove non si deve esultare solo perchè si ha la speranza di vincere ai calci di rigore, dove deve essere accantonato una volta per tutte l’antiberlusconismo, ricostruendo la centralità dell’individuo, che si fa portatore delle sue richieste verso la politica contribuendo egli stesso all’ordinato sviluppo della società,e della famiglia, dove si debbono rispettare le istituzioni con l’occhio puntato al futuro per l’adeguamento delle stesse all’esigenze della società globalizzata.
    In sostanza un partito che non deve avere il connotato della contrapposizione ma dell’ unificazione nazionale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: