Tag Archives: libero

Sostiene Belpietro

Sintesi dell’editoriale fiume di Maurizio Belpietro – destinato a far discutere – su Libero di oggi. In quattro rapidi punti.

1. Caso Geronzi. “È una sconfitta per il Cavaliere? Sì ma è anche il segnale d`inizio delle ostilità, cioè di una manovra di accerchiamento che punta a conquistare il Corriere, Mediobanca e probabilmente Confindustria per poi cercare di dare scacco al re. Una partita che però è appena cominciata e non con un matto. Per cui vedremo le prossime mosse”.

2. Caso Libia. “La faccenda che fa più dubitare della capacità del premier di far fronte agli eventi è però la terza, ossia la questione degli immigrati. Ai più non è piaciuta la gestione dell`emergenza. La gita a Tunisi è stata giudicata un fallimento e anche il tentativo di forzar la mano ai francesi e di scaricare i clandestini di là dalla frontiera è parso debole e poco convincente. I dubbi sono giustificati e il governo si è fatto cogliere impreparato nonostante gli sbarchi fossero attesi”.

3. Questione Giustizia. “Quella a cui assistiamo è una guerra senza quartiere e purtroppo ogni tanto fa vittime collaterali oltre a far venire un po’ di noia, perché vorremmo finirla di passare il nostro tempo a discutere dei processi e delle accuse a Berlusconi. Purtroppo i primi a non sembrare annoiarsi mai sono i procuratori, per cui tocca andare avanti”.

4. Conclusione. “Ciò detto, ci pare d’aver spiegato che dubitare di Berlusconi è legittimo, anche perché talvolta lui contribuisce ad alimentare i dubbi compiendo errori e passi falsi come con le cene ad Arcore. Ma in fondo è ancora il meglio che passa il convento. O se volete, il meno peggio. Per cui, teniamocelo stretto. E se proprio non ce la fate a sentire l’ennesima barzelletta sconcia, turatevi le orecchie e pensate che oltre a non ridere la sinistra si incazzerà ancora di più”.

Mah. Chi li capisce, questi di Libero, è bravo.

Redde rationem

Leggetevi l’intervista di Gianfranco Fini a Giuliano Ferrara. Leggetevi anche lo sfogo di Berlusconi sul DDL Intercettazioni. Guardate attentamente le pagine intere contro Fini de Il Giornale e di LiberoE non perdetevi Bossi in versione Sibilla Cumana. Tutto in attesa delle 19, l’ora del tanto atteso redde rationem. Forse.

Feltri e Belpietro, zero fantasia

E basta con Feltri che se la prende addirittura con i Siciliani e con i PM di Caltanissetta, rei di indagare sulla strage di D’Amelio, perché, dice il direttore del Giornale, questa storia è “l’ennesimo tentativo di liquidare una maggioranza, legittimamente eletta, con mezzi da Repubblica delle Banane”.

E basta pure con Belpietro che un giorno sì e l’altro pure ci annuncia di aver fatto sognato un golpe (sempre quello!) contro Berlusconi, ordito da Consulta, Magistratura, Finiani, Udc e ci scrive su un titolo a caratteri cubitali, informandoci di essere terrorizzato da una prospettiva in cui il premier sia relegato all’opposizione e al governo ci vadano gli eterni oppositori.

Vi prego, basta con questa solfa del Golpe eterno. Non la sopporto proprio più. Ma dov’è finita la fantasia di Feltri e di Belpietro, dove?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: